Oggi prepariamo i tanto amati dolci francesi, tanto richiesti a tutte le feste chic perché sono sia belli da guardare sia buoni. Vediamo insieme la ricetta dei Macarons.

Se li servite ad un ricevimento o ad un compleanno farete sicuramente un ottima figura.

Ma partiamo dal principio, vi racconto in questo articolo la ricetta dei Macarons che mi è riuscita meglio. Su internet ne ho trovate varie ma questa è quella che mi soddisfa di più; il risultato è davvero simile a quelli originali. Il procedimento è un pò lungo ma non l’ho trovato complicato, basta seguire alcune accortezze e non saltare nessun passaggio.

Cosa ci occorre per la ricetta dei Macarons francesi:

  • Una o più sac a poche (dipende dal numero di colori che volete usare)
  • Un tappetino per macarons con i cerchiolini in bassorilievo prestampati (non è indispensabile ma è utile)
  • Un termometro da cucina
  • Uno sbattitore elettrico o planetaria

Ingredienti

  • 250 gr di mandorle
  • 250 gr di zucchero a velo
  • 180 gr di albume (corrisponde circa alla quantità di sei uova)
  • 250 gr di zucchero semolato
  • 7,5 cl di acqua

Procedimento

Prepariamo per prima cosa la farina di mandorle;

Se avete un tritatutto potete utilizzare quello cercando di sminuzzare le mandorle il più possibile, devono risultare farinose. Non saranno mai fini come la farina normale perché qualche piccolo pezzettino rimarrà sempre ma non è un problema; in alternativa potete utilizzare la farina di mandorle già pronta che si trova al supermercato, è un ottimo aiuto sostitutivo.

Mescolate con una marisa o con la planetaria, utilizzando la frusta gommata, la farina di mandorle con lo zucchero a velo e la metà degli albumi fino ad ottenere un composto omogeneo e denso.

Mettetelo da parte perché ci servirà in un secondo momento.

Ora prepariamo la meringa all’italiana.

Io ho utilizzato la planetaria che avendo la funzione di cottura facilità molto le cose ma non vi allarmate, si può fare anche senza.

Versione con planetaria che cuoce:

Utilizzate la frusta a filo grosso e frullate insieme gli albumi rimanenti con lo zucchero semolato e l’acqua. 

Dopo un minuto impostate la temperatura a 118° e impostate velocità 5. Quando si ferma, arrivato alla temperatura di 60° impostate la funzione HSHT e confermate mantenendo velocità 5.

Una volta raggiunta la temperatura di 118° riportate l’impostazione su “Off” e aspettate che il composto raggiunga i 40°.

Versione senza planetaria:

Portate a ebollizione acqua e zucchero.

In una scodella frullate con una frusta gli albumi, quando saranno montati a neve versate a filo lo sciroppo che nel frattempo avrete fatto raffreddare. Aiutatevi con il termometro da cucina, quando lo sciroppo raggiungerà i 40° gradi potete incorporare il liquido agli albumi, mi raccomando versatelo lentamente.

Una volta finito di versare lo sciroppo continuate a mescolare per cinque minuti fino ad ottenere una meringa liscia, morbida e omogenea.

Mettete da parte la meringa. E da qui potete proseguire allo stesso modo, sia che abbiate preparato la meringa all’italiana con la planetaria o a mano.

Riprendete il composto con le mandorle e incorporate la meringa in più volte e mescolate insieme per 30 secondi.

Mettete l’intero composto nella sac a poche, se volete fare colori diversi dividetelo in più scodelle aggiungete il colorante alimentare desiderato e usate sacche diverse.

Tagliate la punta della sac a poche e create dei dischetti di 2/3 cm, se avete il tappetino in silicone per macaron vi consiglio di non riempire troppo la forma prestampata perché la pasta tende ad allargarsi e adagiarsi quindi state indietro di qualche millimetro.

Lasciate riposare per mezz’ora in modo che la superfice esterna crei una pellicola a contatto con l’aria. Mi raccomando questo passaggio è indispensaile.

Cuocete in forno preriscaldato per 10-12 minuti a 150°.

Per il ripieno potete preparare una ganache al cioccolato, usare una confettura di frutta o una crema che preferite.

Io li ho farciti con la ganache al cioccolato.