Agosto 2020

L’Ora d’Aria di Marco Stabile a Firenze

Una fuga sublime tra i vicoli fiorentini con una stella Michelin

L’ora d’aria è il perfetto equilibrio tra la tradizione toscana e l’innovazione della cucina moderna.

La cena comincia proprio con il cameriere che augura “Buona ora d’aria”; e così deve essere secondo me il tempo passato in un ristorante di questo tipo, una pausa rilassante per staccare dalla routine e dagli impegni. E’ un posto di ottima qualità che permette di conoscere, gustare e sperimentare un’esperienza culinaria unica e particolare.

Ricercato e curato è un posto appartato in Via dei Georgofili 11; in questo particolare momento hanno deciso di non utilizzare le sale interne ma solo la parte esterna ed è ancora più caratteristico e suggestivo.

Cominciamo dal ristorante e dal suo nome dato sia, come anticipato, dall’augurio di passare un’ora piacevole a gustare i loro piatti; sia per la vicinanza con il primo carcere fiorentino.

Lo stile è essenziale (anche se non ho avuto modo di visitare la parte interna) elegante e curato ma non ostentato.

Una delle cose che più apprezzo è la cucina a vista con la vetrina che affaccia sulla via. Lo chef Marco Stabile dopo un percorso in crescita nella ristorazione di qualità è arrivato a meritarsi una stella Michelin grazie alla tenacia e all’impegno nel portare in tavola prodotti del territorio e ad esaltarne il gusto con abbinamenti e creazioni uniche.

Il Menù all’Ora d’Aria

All’Ora d’aria potete scegliere tra tre percorsi: Voglio sentirmi toscano a base di carne, Il pesce pensiero a base di pesce e Il mio percorso vegetale a base vegetariana.

Danno molta importanza all’Olio extravergine d’oliva e per questo motivo c’è un’attenta scelta e selezione. Per cominciare portano infatti un olio locale da provare e un’alzatina con cinque tipi di pane fatti da loro; uno toscano classico senza sale che è l’ideale per assaggiare l’olio, uno ai cinque cereali, un pane nero e due focaccine una con pomodoro e una alla cipolla.

Io ho scelto il menù di carne che è così composto:

  • Tartara di manzo marinata alla birra, pera e semi di coriandolo
  • Tortelli farciti di piccione, menta, acqua di peperone
  • In cima all’Abetone: manzo, funghi porcini, tartufo nero, miele di montagna
  • Selezione di formaggi, frutta di stagione, miele e pane alle noci
  • Olio dolce: crumble all’olio EVO, gelato alle olive taggiasche, crema di semolino, robiola e lime, mousse al cioccolato bianco
  • Piccola pasticceria

Ho abbinato al menù scelto uno champagne Lamiable. Questa Maison sorge a Tours-sur-Marne ed è classificato Grand Cru. E’ 60% pinot noir e 40% chardonnay. Da indicazioni sarebbe più indicato con il pesce ma io sono della scuola di pensiero che lo champagne si abbina a tutto.

Il costo di tutti i menù è di 90€ per persona.

Per ulteriori informazioni consultate il sito dell’Ora Stabile.

Cosa ho mangiato all’Ora d’Aria

Tartara di manzo marinata alla birra, pera e semi di coriandolo

Troverete una tartare di manzo con un ottima carne di qualità marinata alla birra accostata al sapore fresco delle pere con i semi di coriandolo e la croccantezza delle nocciole.

Tortelli farciti di piccione, menta, acqua di peperone

Tortelli con pasta fatta a mano farciti di piccione abbinati all’acqua di peperone delicata. Il sapore della menta rinfresca il piatto e lo rende accattivante.

In cima all’Abetone: manzo, funghi porcini, tartufo nero, miele di montagna

Filetto di manzo abbinato ad una combinazione di funghi sotto arrosto e sopra sotto forma di cialda. La materia prima è di prima scelta, io l’ho presa al sangue e vi assicuro che la carne è di una morbidezza unica. E’ uno dei piatti più buoni mai assaggiati.

Selezione di formaggi, frutta di stagione, miele e pane alle noci

Tris di formaggi da gustare con miele, pere e mele e un ottimo pane.

Olio dolce: crumble all’olio EVO, gelato alle olive taggiasche, crema di semolino, robiola e lime, mousse al cioccolato bianco

Questa è l’innovazione a mio parere più grande e sorprendente di tutta la serata. Il gelato alle olive taggiasche è una vera scoperta. Condiscono tutto con un filo d’olio extravergine d’oliva che da un sapore fresco che ricorda il pomodoro.

Piccola pasticceria

Tris di mignon di piccola pasticceria, troverete una frolla, una financier alla nocciola e un tartufo. Ottimi e deliziosi.

Firenze in due giorni

Cosa guardare e dove mangiare a Firenze in un week end

Ho passato il week end di Ferragosto a Firenze, era un viaggio che desideravo fare da tempo e complice il periodo attuale ho pensato che fosse la meta ideale per evitare le classiche spiagge affollate.

Sono riuscita a visitare tutti i posti che desideravo tra cui la Galleria degli Uffizi che per un’amate dell’arte come me era davvero un peccato non averla mai visitata.

Ho anche provato vari posti in cui mangiare in cui mi sono travata davvero bene.

Qui di seguito quindi vi riporto i miei consigli per passare due giorni a Firenze tra arte, natura e buon cibo.

La Galleria degli Uffizi

Si trova a pochi passi dal Ponte Vecchio ed è una delle Gallerie più ricche e interessanti da vedere per gli amanti dell’Arte. Potete infatti trovare opere di Botticelli, Raffaello, Tiziano, Giotto, Caravaggio. Sono qua esposte due delle opere italiane più conosciute al mondo: la Nascita di Venere e la Primavera di Botticelli. Potete anche trovare l’Annunciazione di Leonardo Da Vinci, lo scudo con la testa di Medusa, Bacco adolescente di Caravaggio e molte altre. 

Il Corridoio Vasariano purtroppo attualmente è chiuso per restauro ma è fortemente consigliato.

A livello organizzativo vi consiglio per praticità di prenotare il vostro biglietto online. Una volta arrivati all’ingresso ritirerete il biglietto con prenotazione alla mano e all’orario prestabilito vi faranno entrare. In caso contrario potete rischiare code di anche due/tre ore.

I prezzi sono i seguenti:

  • Intero                                      20€
  • Ridotto                                   2€
  • Prenotazione ingresso            4€

Se la vostra intenzione è visitare anche Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli vi consiglio il Passepartout valido 5 giorni al costo di 38€. Con questo pass potrete accedere nell’arco di 5 giorni in tutti e tre i musei partendo però dalla Galleria degli Uffizi. Quindi mi raccomando conservate il biglietto fino al completamento di tutte le visite.

All’interno c’è la possibilità di noleggiare l’audioguida e seguire una visita guidata.

Per ulteriori info trovate tutto nel sito ufficiale.

Palazzo Pitti

Il palazzo in stile rinascimentale si trova nella parte sud della città, una volta attraversato Ponte Vecchio proseguite su Via dei Guicciardini.

Al suo interno ci sono varie sale: la Galleria Palatina, la Galleria di Arte moderna, il tesoro dei Granduchi, gli appartamenti reali e imperiali e il museo della moda e del costume. 

Proprio in quest’ultima sala fino a Settembre c’è la mostra temporanea delle calzature intitolata “Ai piedi degli Dei”, al suo interno potrete ripercorrere la storia delle calzature dall’antichità.

A Palazzo Pitti potrete trovare importanti dipinti, sculture, porcellane, costumi e preziosi.

E’ stata la residenza del Granducato di Toscana anche se ha continuato a mantenere il nome della famiglia originaria Pitti. In seguito fu residenza anche dei Lorena e dei Savoia.

La vista sul Giardino di Boboli è stupenda.

Giorni di apertura                   Da martedì a domenica dalle 08:30 alle 13:30

  • Intero                                     16€
  • Ridotto                                   2€
  • Prenotazione ingresso        3€

Per ulteriori info trovate tutto nel sito ufficiale.

Giardino di Boboli

Nasce come giardino di Palazzo Pitti è ora visitabile anche separatamente. E’ il classico esempio di giardino all’italiana ed è arricchito con sculture, statue e fontane; è un posto tranquillo per fare una passeggiata tra la natura e rilassarsi. Ve lo consiglio perché vi sembrerà di essere catapultati in un’altra epoca.

I giorni di apertura sono dal lunedì alla domenica dalle 8:30, l’orario di chiusura varia a seconda dei mesi vi consiglio pertanto di visitare il sito.

Prezzi

  • Intero                                     10€
  • Ridotto                                   2€
  • Prenotazione Ingresso            3€

Per ulteriori info trovate tutto nel sito ufficiale.

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Definita anche il Duomo di Firenze è la chiesa simbolo della città; completata nel 400 è la terza chiesa più grande d’Europa.

Caratteristica per la sua facciata elegante ricca di marmi colorati e mosaici è uno dei maggiori esempi di neogotico in Italia.

Per visitarla non è necessaria la prenotazione ed è aperta dal lunedì al sabato (chiusa la domenica) dalle 10:30 alle 16:15.

Battistero e Museo

Il battistero di San Giovanni è visitabile o singolarmente o insieme al museo con il biglietto cumulativo (il museo non si può visitare da solo) è una delle chiese più antiche della città. La pianta è ottagonale ed è costituito al suo interno da lastre di marmo. 

L’ingresso è di fronte alla facciata della Cattedrale.

Il museo dell’Opera del Duomo è ricco di opere d’arte tra sculture fiorentine, statue e rilievi medioevali e rinascimentali.

Con il biglietto cumulativo è obbligatorio visitare prima il museo e in seguito il Battistero.

I biglietti si possono acquistare Online o nelle biglietterie sul lato della piazza. 

Il biglietto cumulativo è disponibile nei giorni di Sabato, Domenica e Lunedì e costa 10€.

Il biglietto per l’ingresso del Battistero è disponibile da Martedì a Venerdì e ha un costo di 5€ quello intero e 3€ quello ridotto.

Campanile di Giotto

Risale al 300 ed è uno dei maggiori esempi di architettura gotica fiorentina.

Non è presente l’ascensore e la salita a piedi è di oltre 400 scalini.

Il costo è di 14€ il biglietto intero e 7€ il biglietto ridotto.

Piazza della Signoria e Palazzo vecchio

E’ la piazza principale, nel cuore pulsante della città, è sempre stata considerata il centro politico di Firenze, nel mezzo sorge la Fontana di Nettuno e ai lati potete trovare la loggia dei Lanzi e Palazzo Vecchio; è anche ricca di ristoranti e locali turistici per riposarsi dopo una lunga camminata per le vie della città. Piazza della Signoria è la sede del comune.  

Palazzo Vecchio in origine si chiamava “Palazzo dei Priori”, diventato poi “Palazzo della Signoria” ha preso il nome attuale nel 1565. All’interno potete trovare opere d’arte tra cui la Giuditta di Donatello e il Genio della Vittoria di Michelangelo

Nella parte sotterranea ci sono i resti del teatro romano.

Molto bello anche il camminatoio della torre.

Se amate gli arazzi vi consiglio fortemente di la sala degli arazzi del Dugento.

Le visite sono consentite dal Venerdì al Lunedì dalle 15 alle 20.

Il costo del biglietto è di 12,50

Se volete visitare anche la sala degli arazzi del Dugento il costo è di 15,50€

Per ulteriori info:
Tel. Biglietteria 055 2768325 
[email protected]

Galleria dell’Accademia 

Famosa per le numerose opere di Michelangelo espone anche il David, per questo motivo è uno dei musei con maggior numero di affluenza di turisti.

Al suo interno ha anche il Museo degli strumenti musicali.

Aperto tutti i giorni dal Martedì alla Domenica dalle 9:00 alle 16:30

Il costo del biglietto intero è di 12€ mentre quello ridotto è 6€

Piazzale Michelangelo

Tappa obbligata per chi ama i panorami si trova nella zona sud della città. La sua grande terrazza affaccia su tutta la città e questo permette di fare foto panoramiche mozzafiato.

Ponte Vecchio

E’ una delle mete turistiche più conosciute nel mondo. Il ponte è costeggiato da entrambi i lati da negozi e artigiani.

Dove mangiare a Firenze

All’antico vinaio

Tappa fissa se si va a Firenze per gustare un buon panino farcito di prodotti locali di ottima qualità. Il posto è centrale, adiacente alla galleria degli Uffizi in Via Dei Neri 65.

La fila spesso è lunga ma vi assicuro che ne vale la pena. La scelta è tra salumi toscani tra cui prosciutto crudo, sbriciolona, capocollo e porchetta. Gli abbinamenti sono squisiti e i prezzi sostenibili.

Qua trovate il menù.

Vineria del Re

E’ un wine bar e ristorante in Piazza della Repubblica.

Se dovete consumare un pasto veloce ve lo consiglio per i taglieri, ma potete anche pranzare o cenare in tutta tranquillità scegliendo dal menu tra piatti locali toscani e pietanze tradizionali.

Qua il link per consultare il menù.

Se l’articolo vi è piaciuto lasciate un commento.

Il Convivio Troiani

Una stella Michelin a Roma

Il Convivio Troiani in Via dei Soldati 31 è a due passi da Piazza Navona a Roma; unisce il gusto della tradizione con l’innovazione della cucina moderna. E’ un esperienza unica che vi porterà attraverso abbinamenti unici e particolari all’interno di un percorso gustativo indimenticabile. Vi consiglio come per quasi tutti i ristoranti stellati il menù degustazione che vi permetterà di assaporare molti dei piatti del ristorante.

Preparatevi ad un’esperienza sensoriale sublime. Premiato con una stella Michelin è anche certificato per la ristorazione di qualità “Conosci il tuo pasto“. Utilizzando prodotti del territorio, materie prime D.O.P. e I.G.P. e con un occhio di riguardo all’origine e all’impatto ambientale ha ottenuto tre galletti e due foglie.

La location

Nel cuore di Roma il Convivio Troiani è un ristorante tradizionale, accogliente ed elegante. Le sale dai colori chiari ed uniformi vi avvolgeranno in un ambiente caldo e appartato.

Potete scegliere tra quattro sale. Io ho mangiato nella Loggia ma se potete vi consiglio il Chiostro in cui potrete ammirare l’immensa selezione di vini e cenare accanto ad un bosco verticale suggestivo e romantico.

Anche la Rimessa è una sala che consiglio, ha posizionato al centro della stanza un grande tavolo in legno perfetto per cene di gruppo.

La quarta sala è La Galleria in cui potrete ammirare alcune opere d’arte.

Il menù del Convivio Troiani

Come anticipato vi consiglio il menù degustazione ma potete anche scegliere il menù a la carta.

Inizialmente vi porteranno come benvenuto un macaron rivisitato salato con fegatini delicatissimo e un “chia-viale” ovvero un caviale a base di chia con pane caldo e burro.

I piatti che consiglio:

Carpaccio di cocomero alla “manzese”, un piatto innovativo, fresco e saporito. L’inaspettato per il palato.

Ricciola in olio cottura, salicornia, maionese di mandorle. Una delizia per le papille gustative.

Ajo e ojo, gamberi rossi, limone, mandorle, menta e pecorino. Indimenticabile.

Costata di manzo BBQ, insalata frutta e verdure. Il piatto che ordineresti più e più volte.

I prezzi dei menù degustazione sono:

5 portate € 95,00 – 7 portate € 120.00 – 9 portate € 140.00

Per maggiori informazioni potete andare nel sito del ristorante.

Il Convivio Troiani

Vicolo dei soldati, 31
00186 – Roma

+39 06 68 69 432

[email protected]

Dal Lunedì al Sabato
dalle 19.30 alle 23.00.

Chiuso la Domenica.