Luglio 2017

Tortino di spinaci, patate e ricotta

Oggi prepariamo un tortino di spinaci con patate e ricotta, è veloce, facile da preparare ed è anche molto buono.

Potete servirlo come antipasto o come contorno.

Gli ingredienti che ci servono (per 2 porzioni) sono:

– 120 gr di patate
– 100 gr di ricotta
– 100 gr di spinaci
– noce moscata
– olio d’oliva
– sale q.b
– 2 cucchiai di parmigiano

Procedimento:

Mettiamo una pentola colma d’acqua sul fuoco e quando bolle facciamo cuocere le patate per 20/30 minuti. Ovviamente dipende dalla dimensione, provate a infilzarle con la forchetta per capire se all’interno hanno raggiunto la giusta morbidezza.

In un’altra pentola mettete un filo d’acqua e fate cuocere per 15 minuti gli spinaci.

Togliete la buccia alle patate e passatele con uno schiacciapatate, aggiungete del sale e un filo d’olio.

Quando gli spinaci avranno raggiunto la cottura strizzateli bene aiutandovi con le mani o mettendoli in uno scolapasta con sopra un piatto.

Quando saranno privi di acqua aggiungeteli al contenitore delle patate e mescolate.

Assaggiate per aggiustare di sale.

Mettete la ricotta insieme agli altri ingredienti e grattugiate un po’ di noce moscata sopra il composto. Amalgamate bene aiutandovi con una spatola.

Prendete due terrine a vostra scelta e dopo averle imburrate o passate con l’olio riempitele con il composto di patate, spinaci e ricotta.

(Potete anche foderare le terrine con della carta da forno. Quando saranno cotti potete rovesciarli e servire in modo più scenografico.)

Spolverate con il formaggio grattugiato e infornate a 180° per 30 minuti (meglio se statico).

A cottura terminata date un’altra spolverata di formaggio grattugiato e servite a temperatura ambiente.

Voilà il vostro tortino di spinaci con patate e ricotta e pronto per essere mangiato.

Spaghetti al pesto di pistacchi e nasturzio con fagiolini e pomodori pachino

Oggi prepariamo un primo: spaghetti al pesto di pistacchi e nasturzio con fagiolini, pachino.

La procedura del pesto è la stessa ma sostituiremo i pinoli con i pistacchi e aggiungeremo al basilico delle foglie di nasturzio che aggiungono un po’ di piccantezza al piatto.

Gli ingredienti per il piatto di oggi sono (per una porzione):

– 20 gr di basilico fresco
– 4 foglie medie di nasturzio
– 1 spicchio d’aglio
– 2 cucchiai di parmigiano
– 1 cucchiaio di pecorino
– un cucchiaino colmo di pistacchi
– qualche grano di sale grosso
– 2 cucchiai di olio di oliva
– 40 gr di fagiolini
– 4 pomodori pachino
– fiori di nasturzio

Procedimento:

Vi avevo già scritto la ricetta del pesto ma la riscrivo in modo da facilitare le cose.

Per cominciare laviamo il basilico e il nasturzio e lo mettiamo ad asciugare su della carta assorbente o su un canovaccio.
Prendiamo l’aglio, lo sbucciamo, lo priviamo dell’anima, lo mettiamo nel mortaio e insieme ai grani di sale grosso iniziamo a lavorarlo con il pestello in modo da ottenere una consistenza cremosa.
Aggiungiamo i pistacchi e procediamo con lo stesso movimento in modo da tritarli bene e far diventare il composto omogeneo.
Prendiamo le foglie di basilico e di nasturzio e, poco per volta, lo mettiamo nel mortaio. Con un movimento circolare tritiamo le foglie.
Quando le avremo pestate tutte e avremo ottenuto una crema verde brillante possiamo aggiungere il parmigiano e il pecorino.
Per finire versiamo l’olio e mescoliamo il composto.

In acqua bollente cuociamo i fagiolini per 20 minuti.
Li scoliamo e li tagliamo a pezzetti piccoli.

Nel frattempo mettiamo l’acqua sul fuoco, la saliamo e buttiamo la pasta.

Tagliamo i pomodorini a piccoli spicchi, e in una scodella con i fagiolini li saliamo e aggiungiamo un filo d’olio.

Laviamo i fiori di nasturzio e li priviamo del gambo.

Quando la pasta è pronta la saltiamo in padella con i pomodorini e i fagiolini e allunghiamo con un mestolo di acqua di cottura.

Spegniamo il fuoco, aggiungiamo un cucchiaio abbondante di pesto e mescoliamo bene.

Possiamo impiantare.

Per completare posiamo sopra la pasta dei fiori di nasturzio.

I nostri spaghetti al pesto di pistacchi e nasturzio è pronto!

Salmone in crosta di pistacchi con insalata belga e senape piccante

Oggi vi parlerò di una ricetta sana e saporita: salmone in crosta di pistacchi con insalata belga e senape piccante.

Il salmone è un alimento sano e ricco di Omega 3. Si può gustare sia crudo che cotto.
Oggi lo cuciniamo in crosta di pistacchi di Bronte leggermente scottato alla piastra.

INGREDIENTI (per persona):

– 150 gr di salmone
– 50 gr di pistacchi di Bronte
– 2 cucchiai d’acqua
– 1 cucchiaio di maizena
– 100 gr di insalata belga
– senape
– sale q.b.
– salsa di soia
– olio

PROCEDIMENTO:

Per cominciare prendiamo i pistacchi e uno per uno li priviamo della buccia.
Li mettiamo in un frullatore e li tritiamo.

Prendiamo il trancio di salmone e lo puliamo dalla pelle e dalle lische.
Potete anche dividerlo in cubotti di media dimensione.

In un piatto sciogliamo un cucchiaio di maizena con due cucchiai di acqua e lasciamo il salmone a bagno per mezz’ora rigirandolo di tanto in tanto in modo che l’acqua e maizena bagnino entrambe le facce.

Nel frattempo prepariamo l’insalata belga.
La laviamo e la tagliamo a pezzi grossi eliminando la parte inferiore che rimane molto dura.
In una padella antiaderente mettiamo un filo d’olio e facciamo cuocere la nostra insalata per 15 minuti a fuoco basso. A fine cottura la saliamo. Potete condire anche con un goccino di aceto.

Dopo 30 minuti togliamo il salmone dall’acqua e maizena, lo sgoccioliamo bene e lo posiamo su un tagliere. Lo ricopriamo con i pistacchi tritati e schiacciamo accuratamente con le mani in modo da farli attaccare alla superficie. Facciamo la stessa cosa dall’altro lato.

Prendiamo una piastra e a fuoco vivo la facciamo scaldare. Poggiamo sopra il salmone e lo cuociamo 3 min per lato.

Spennelliamo un piatto con della senape piccante.
Sopra posiamo l’insalata belga e il trancio di salmone.
Condiamo con un goccio di salsa di soia e serviamo.

Buon appetito.

Alla prossima ricetta.

Salame di cioccolato

Oggi prepariamo un dolce classico e velocissimo: il salame di cioccolato.

INGREDIENTI:

– 200 gr di cioccolato fondente
– 2 uova
– 250 gr di biscotti
– 150 gr di burro
– 100 gr di zucchero

PROCEDIMENTO:

Per cominciare prendiamo una scodella capiente e schiacciamo i biscotti in modo da sbriciolarli, lasciando qualche pezzetto più grande degli altri.

In un pentolino a bagnomaria facciamo sciogliere il burro.

Quando è liquido lo mescoliamo con un frullatore ad immersione aggiungendo anche lo zucchero e le uova.

In un altro pentolino, sempre a bagnomaria, sciogliamo il cioccolato.

Una volta liquido lo versiamo sopra i biscotti, aggiungiamo la spuma di burro, uova e zucchero e con una spatola mescoliamo bene in modo da amalgamare tutti gli ingredienti.

Lasciamo raffreddare mezz’ora.

Quando sarà a temperatura ambiente stendiamo della carta da forno su un piano e versiamo sopra il contenuto.

Arrotoliamo la carta da forno cercando di dargli la forma di un verso salame. Avvolgiamo ulteriormente nella carta argentata in modo che stia più compatto e poniamo in frigorifero a riposare per 4 ore.

Ora potete affettare il vostro salame.

Gnammmmm!

Bocconcini di pollo con polentina fritta e crema di edamame al profumo di paprica

Oggi vi propongo un piatto saporito e veloce da preparare: bocconcini di pollo con polentina fritta e crema di edamame.

INGREDIENTI:

– polenta
– 100 gr pollo
– semi misti (girasole, sesamo, zucca etc)
– olio di semi
– pan grattato
– maizena
– edamame
– Paprica
– sale q.b.

PROCEDIMENTO:

Cominciamo pulendo e tagliando il pollo a pezzetti piccoli.
In una scodella capiente versiamo mezzo bicchiere d’acqua, aggiungiamo un cucchiaio di maizena e lo sciogliamo bene mescolando con un cucchiaio.
Mettiamo il pollo a riposare all’interno della scodella e di tanto in tanto lo rigiriamo in modo da farlo impregnare bene con la maizena.
A parte su un tagliere mettiamo i semi e li pestiamo un po’ con il coltello o con un matterello in modo da renderli più piccoli e più farinosi.
Una volta fatto questo li mescoliamo con tre cucchiai di pan grattato.

A parte facciamo bollire due manciate di semi di edamame. Dopo 10 minuti li scoliamo, li saliamo e li frulliamo con un filo d’olio e un cucchiaio di acqua di cottura.

La polenta è stata cotta il giorno prima (ho fatto quelle già pronte e veloci da cuocere). Le ho dato la forma di una mattonella e l’ho fatta riposare in frigorifero una notte.

Ne tagliamo una fetta e in una padella con dell’olio bollente la facciamo abbrustolire.
Quando è bella bruciacchiata la togliamo dalla padella e la lasciamo raffreddare.

Ora ci possiamo occupare del pollo.

Mettiamo l’olio di semi in una pentola capiente e lo facciamo scaldare facendo attenzione a che non bruci.

Prendiamo i pezzetti di pollo imbevuti di acqua e maizena e li passiamo nel pan grattato con i semi.
Quando l’olio ha raggiunto la temperatura di frittura mettiamo il pollo nella pentola.
Dopo 10 minuti il nostro pollo fritto in crosta di semi è pronto.

Lo lasciamo raffreddare su un piatto con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Serviamo infine con la crema di edamame e la polentina abbrustolita.

Diamo una spolverata di paprica sopra al piatto.

Provate ad assaggiare i tre ingredienti insieme. Una goduria per il palato.

Buon appetito.

Tartare di salmone con pesche e avocado

Oggi prepariamo una bella tartare di salmone con pesche e avocado.

L’abbinamento dei sapori è ottimo perché la dolcezza della pesca dà quel tocco in più alla ricetta classica.

INGREDIENTI:

-100 gr di salmone
-1/2 pesca
-1 avocado da 80 gr
-olio
-sale q.b.
-salsa di soia

PROCEDIMENTO:

Per cominciare ho sfilettato e poi tagliato a cubetti 100 gr di salmone.

Su un’asse di legno ho tagliato metà pesca, l’ho privata della buccia e l’ho tagliata a dadini.

Ho unito la pesca e il salmone, ho aggiunto un goccio d’olio d’oliva e un cucchiaino di salsa di soia e ho mescolato gli ingredienti.

A parte ho preparato una dadolata di avocado e l’ho aggiunta nella scodella preparata in precedenza. Ho amalgamato tutto.

Come noterete se l’avocado è molto maturo non rimarrà a dadini ma formerà una cremina che unirà ancora meglio il salmone e la pesca.

Ho salato leggermente per contrastare la dolcezza della pesca ma solitamente preferisco il pesce crudo con il suo sapore naturale.

Ho impiattato aiutandomi con un coppapasta.

E voilà! La nostra tartare di salmone con pesche e avocado è pronta da gustare.

Costumi cuciti a mano di Harryandlamb

L’estate è cominciata e noi amanti del sole e della salsedine siamo già con la mente (o fisicamente per i più fortunati) sul lettino ad abbrustolire; davanti a noi un bel mare blu, il cielo azzurro e il profumo di crema solare nell’aria, sorseggiando una bella granita al gusto di limone.

Scattate un fermo immagine… CLICK! WOW!!!

Adesso pensate di indossare dei costumi unici, cuciti a mano con dei colori vivaci e brillanti.

Perfetto! Se avete in mente questa immagine il gioco è fatto perché oggi vi voglio parlare dei costumi cuciti a mano di HarryandLamb.

L’azienda si trova a Bruton, a sud dell’Inghilterra.

Tutti i prodotti sono fatti a mano con amore e dedizione.

I costumi sono in lycra e li potete trovare nei colori oro e argento, fucsia e oro, argento e nero.

Potete visionare il sito www.harryandlamb.co.uk e acquistarli on-line.

Li potrete anche ammirare l’intera collezione di lingerie.

Cercateli anche su Facebook, Instagram e Pinterest.

Affrettatevi perché l’estate non aspetta.